Salta la navigazione

Spari nel giardino di casa, a trovare la morte una rana e una testuggine. Lo spavento dei genitori. Scattata la denuncia al Ministero Pubblico
08/06/2010 – tio.ch

 

NOVAGGIO – Sarà l’inchiesta della polizia a dover appurare da dove sono partiti i colpi indirizzati in modo preciso contro gli animali del biotopo. Nei due casi, sia l’anfibio che la testuggine sono stati centrati alla testa.

Episodio inquietante quello accaduto oggi a Novaggio. Un episodio che ha suscitato il timore dei genitori, in quanto nel giardino di casa dove sono arrivati i colpi d’arma da fuoco è luogo di giuochi e di spensieratezza dei bambini che abitano nell’abitazione.
Gli animali uccisi sono stati controllati da un veterinario che ha steso il relativo rapporto ed è stata inoltrata al Ministero pubblico del Ticino denuncia penale contro ignoti, per violazione della Legge federale sulla protezione degli animali; della Legge federale sulla Caccia e la protezione dei mammiferi e degli uccelli selvatici e per uso d’arma da fuoco nell’abitato.
La Spa di Bellinzona che segue il caso, ha provveduto ad avvertire del fatto il Veterinario cantonale e l’Ufficio Caccia e Pesca.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: